Artigianato Microimprese PMI

 


L'Artigianato è considerato e trattato dalla Costituzione Italiana (1948).

All'art. 45, comma 2, si legge infatti che "La legge provvede alla tutela e allo sviluppo dell'artigianato".

 

Definizione di Impresa Artigiana

 

"È imprenditore artigiano colui che esercita professionalmente, manualmente e in qualità di titolare un'attività diretta alla produzione di beni, anche semilavorati, o alla prestazione di servizi, assumendone la piena responsabilità con tutti gli oneri ed i rischi inerenti alla sua direzione e gestione. Il lavoro complessivamente organizzato nell'impresa deve avere una funzione prevalente sugli altri fattori di produzione."

 

Mestieri Artigiani                                                  Mestieri Artistici e Tradizionali

 

 

Limiti dimensionali:

 

A) l'impresa che non lavora in serie: massimo 18 dipendenti (apprendisti non più di 9); il numero massimo di dipendenti può essere elevato a 22 se le unità aggiuntive sono apprendisti.

 

B) l'impresa che lavora in serie: massimo 9 dipendenti (apprendisti non più di 5); il numero massimo di dipendenti può essere elevato a 12 se le unità aggiuntive sono apprendisti.

 

C) l'impresa che svolge la propria attività nei settori delle lavorazioni artistiche, tradizionali e dell'abbigliamento su misura: massimo di 32 dipendenti (apprendisti non più di 16); il numero massimo dei dipendenti può essere elevato fino a 40 se le unità aggiuntive sono apprendisti.

 

D) l'impresa di trasporto: massimo di 8 dipendenti.

 

E) l'impresa di costruzioni edili: massimo di 10 dipendenti (apprendisti non più di 5); il numero massimo dei dipendenti può essere elevato fino a 14 se le unità aggiuntive sono apprendisti.  

 

Legge Nazionale Artigianato (n.443/1985)

 

Lazio: Sintesi Legge Regionale Artigianato (n.10/2007)

   <<  Torna indietro

 

facebook  facebook

Confidi Roma Gafiart - V.le Libano, 62 - ROMA EUR - Tel. 06.5912747 - P.IVA 04090421001